Giornata internazionale del Jazz

Interpretare il suono attraverso il disegno

Ho cercato di rappresentare la musica attraverso la parola. Anzi, ho cercato di rappresentare il suono attraverso l’illustrazione. I francobolli dovevano diventare onomatopeici, la parola Jazz doveva essere onomatopeica: il soggetto doveva essere esclusivamente il suono. Perché l’essenza del Jazz è solo Jazz!

Il trombettista, il batterista e il chitarrista stanno suonando il Jazz e nient’altro esce dal loro strumento. Le tre lettere della parola Jazz quasi vogliono sostituire le note.

Il progetto

Cliente Centro Filatelico di San Marino
Data 30 aprile 2016
Tiratura 40000 francobolli
Direttore Artistico Omar Vulpinari
Sito www.aasfn.sm

 

I disegni preparatori

Concept

Ho affrontato questo progetto scegliendo anzitutto di lavorare a mano libera, aiutato dai caratteri mobili concentrandomi sugli strumenti musicali che più si identificano con il genere Jazz: la chitarra, la tromba, la batteria, il piano e il sax.

Leggi gli articoli del blog legati al progetto

Chi ha inventato i caratteri mobili?

Gli storici infatti, sostengono che la nascita dell’innovativa stampa a caratteri mobili sia avvenuta in Oriente, più precisamente in Cina. E’ stato lo stesso Bi Sheng ad aver introdotto i caratteri mobili tra 1041 ed il 1048 d.C. e molto probabilmente gli stessi, sono stati importati in Europa in un secondo momento.

Pin It on Pinterest

Share This