Seleziona una pagina

La gemella diversa

Nel 2010 ho realizzato la mia prima mostra personale alla Fondazione Bevilacqua La Masa.

Grazie a Elisabetta Meneghel, Angela Vettese per aver creduto nel mio lavoro, a Stefano Coletto, Giorgia Gallina, Chiara Casarin e Annabianca Tarversa per avermi sopportato!
Ringrazio Roberto Dibussolo, Michele Casarin, Giuseppe Saccà per le lunghe chiaccherate sulla nostra città che hanno ispirato il tema di questa mostra.
Ultimi ma non di importanza, due grandi professionisti che hanno dato vita e voce alle mie immagini ovvero Salvatore Restivo per l’animazione delle immagini e Paki Zennaro per aver prestato la sua splendida musica. Aleksi Aubry-Carson per la colonna sonora e l’animazione di Mauro Mason per la sigla del Venice film Meeting.

Ho dedicato l’esposizione a:

  • a Saul Steinberg che con il suo lavoro ha arricchito il mio concetto di visione della “Città”.
  • a tutti i Veneziani che vivono al di qua e al di là del ponte.

 

 

LEGGI L’ARTICOLO SU DOMUS

Dal 22 ottobre al 14 novembre 2010, alla Fondazione Bevilacqua La Masa.

Perdersi in una città unica ma diversa è come perdersi in un labirinto.

Una relazione complessa collega le aree di Mestre e Marghera al centro storico.

L’acqua della laguna riflette due facce della stessa città.

Riflette sul dilemma identitario di chi si sente veneziano ma vive sulla terraferma.

Il ponte cordone ombelicale mai tagliato che fa vivere due gemelle diverse.

Pin It on Pinterest

Share This